CI PRESENTIAMO

"Siamo di  fatto nati nel 1990 come evoluzione del gruppo dei giovanissimi della parrocchia di Pieve di Budrio, per volontà del parroco di allora: il grande Don Agostino Vignoli. Per i primi 3 anni le nostre rappresentazioni si sono svolte solo in parrocchia, una volta all’anno, il 13 Dicembre per la festa di Santa Lucia protettrice della parrocchia. Negli anni successivi le nostre commedie sono state rappresentate anche nel Teatro Consorziale di Budrio su richiesta dell’Assessore alla cultura di allora (Carlo Rizzoli detto “il gemello”) E’ un inizio decisamente in sordina in grado di coinvolgere non piu’ di 350-400 spettatori (e a volte anche meno, in quanto il teatro ci veniva dato solo di sabato in febbraio, in concomitanza con la finale di Sanremo, poiché nessun’altra compagnia teatrale osava andare in scena quel giorno per non sfidare il Festival). Ma nonostante le difficoltà, il poter calcare il palcoscenico di quel bellissimo teatro ci ha dato sempre più entusiasmo e lentamente, negli anni, siamo riusciti ad attirare sempre piu’ persone, fino a quando intorno alla fine degli anni ’90 ci siamo vistermesi “costretti” ad aumentare il numero di rappresentazioni da una a due (una il sabato sera ed una la domenica sera),  per arrivare poi ai nostri giorni, dove le rappresentazioni sono diventate tre (venerdì, sabato e domenica) Il 24/01/2012 ci siamo anche costituiti come Associazione Culturale “Gli amici del veterinario”.                                                                       Dal 2016 siamo diventati attori "scemiseri" in quanto ci siamo affiliati alla FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori).   Tutti i nostri testi sono originali e l’incasso netto dalle spese va in beneficenza. Sono decine le associazioni che abbiamo aiutato in questi anni con più di 100.000 euro devoluti. Intorno alle 50 unità gli attori che in tutti questi anni hanno dato il loro contributo nei nostri spettacoli".  

Ermes Manferrari